Pubblicato in: Libri di make up che ho letto

Letture sul make up N° 1 2022 – Farci belle non ha più segreti

Benvenuto,

Oggi volevo parlarti di un libro che ho letto in questi giorni. 

Il libro s’intitola “segreti di bellezza – viso, corpo, capelli” Questo libro è suddiviso per argomenti. 

che sono:

  • Viso
  • Corpo
  • capelli

ogni argomento è spiegato passo passo ad esempio Per quanto riguarda il viso, spiega come truccarsi al meglio, ci sono anche delle tipologie di make up spiegati passaggio per passaggio.

Segreti di bellezza

Il libro è scritto bene, spiega tutti gli argomenti in modo molto semplice.

Personalmente consiglio questo libro a chi è al primo approccio con il Make up e a chi vuole imparare a prendersi cura di sé al meglio.

Ti lascio qui sotto il mio video 

VIDEO: Letture sul make up N° 1 2022 Farci belle non ha più segreti

Se hai trovato interessante questo articolo condividilo con i tuoi amici. Tornata presto a trovarmi!!!

                                                                                                  Marikuzza

Pubblicato in: recensioni

Recensione saponetta viso green me Kiko Milano

Benvenuto,

In questo post volevo parlarti della saponetta per il viso che fa parte della linea Green Me di Kiko Milano che sto utilizzando molto in questo periodo.

Siccome la volevamo provare sia io che mia sorella ne abbiamo acquistata una e l’abbiamo divisa a metà. La saponetta si presenta con un pack in cartone, ha una profumazione buonissima.

Dove Trovarla?

Puoi trovarla nei negozi Kiko, volevo lasciarvi il link per acquistarla ma ho provato a cercarla sul sito e purtroppo non sono riuscita a trovarla

Il Prezzo?

non avendola trovata non so dirvi correttamente il prezzo 

saponetta

Personalmente l’ho trovata molto delicata sulla pelle, lava molto bene e lascia la pelle molto pulita, mi piace molto la sua profumazione e se vuoi un buon prodotto e molto delicato ti consiglio questa saponetta.

Vi lascio qui sotto il mio video recensione:

VIDEO: Recensione saponetta viso green me Kiko Milano

Se hai trovato interessante questo articolo condividilo con i tuoi amici.

Tornata presto a trovarmi!!!

                                                                                                  Marikuzza

Pubblicato in: Consigli

Come creare due palette da una grande palette

Benvenuto

Oggi volevo parlarti di un modo per utilizzare al meglio una palette troppo grande che altrimenti lasceresti da parte

Personalmente ho utilizzato questo metodo con una palette molto grande di Deborah Milano. Devo ammettere che in questo modo sono riuscita ad utilizzare un pò di più gli ombretti della palette che altrimenti avrei smesso di usare a causa della sua grandezza.

per creare queste due palette mi sono fatta aiutare da mia sorella.

Lascia che ti spieghi in pochi passaggi come abbiamo fatto, però prima lasciami fare una precisazione, non sarà facile e come procedura è molto lunga.

  1. Ho preso due palette vuote che avevo in casa e che avevo già usato in precedenza in questo modo, abbiamo tolto le cialde vuote e abbiamo disinfettato le palette.
  2. Ho scelto gli ombretti e le polveri viso da spostare nelle due palette più piccole e abbiamo iniziato a staccarle con l’aiuto di un ago, una lima per unghie in ferro e una pinzetta, alcune ci si sono rotte e purtroppo non siamo riuscite a recuperarle.
  3. Infine abbiamo scelto le posizioni delle cialde nelle due palette e le abbiamo attaccate con dello scotch all’interno delle palette in modo tale da non farle muovere.
ECCO LE PALETTE COMPOSTE

Oggi volevo darti questo consiglio di riciclo cosi che anche tu possa riutilizzare al meglio le tue palette. Ti lascio qui sotto il video.

Video: Come creare due palette da una grande palette

se hai trovato interessante questo articolo condividilo con i tuoi amici.

Tornata presto a trovarmi!!!

                                                                                                  Marikuzza

Pubblicato in: recensioni, Senza categoria

Recensione crema corpo e mani

Benvenuto,

In questo primo post del 2022 volevo parlarti di una crema corpo e mani che sto utilizzando molto in questo periodo.

La crema si chiama Barnἄngen è un marchio svedese, la sua formulazione è vegana. Questa crema protegge la pelle ed è adatta alle pelli secche, è molto corposa senza lasciare la scia bianca e soprattutto si assorbe rapidamente e come ultimo fattore, non meno importante, ha una buona profumazione.

Dove Trovarla? Questa crema la puoi trovare da Acqua e Sapone costa 4,90 € oppure su Amazon costa 6,71 €

CREMA CORPO/MANI Barnängen

Personalmente l’ho trovata molto idratante e mi ha aiutata con il mio eczema alle mani, ovviamente l’ho utilizzata in combo con la crema apposta per l’eczema (questa la utilizzo durante il giorno e la crema apposta per l’eczema la sera). questa crema è super consigliata perché aiuta a proteggere la pelle dal freddo ed evita i fastidiosi taglietti.

Vi lascio qui sotto il mio video recensione:

VIDEO: Recensione crema corpo e mani

se hai trovato interessante questo articolo condividilo con i tuoi amici.

Tornata presto a trovarmi!!!

                                                                                                  Marikuzza

Pubblicato in: recensioni

Recensione crema viso Green Me di Kiko

Benvenuto,

Oggi volevo parlarti di un prodotto viso che sto utilizzando in questo periodo, sto parlando della crema viso di Kiko della linea green me.

Questa crema ha un Inci green e una texture molto leggera è delicata, idratante e fresca, si assorbe facilmente e velocemente ed è impercettibile sulla pelle. È una crema adatta anche a persone con la pelle sensibile. Questa crema si può utilizzare sia al mattino, sia la sera ed è adatta anche come base per il trucco.

La crema si presenta con una confezione in cartone riciclato al suo interno si trova il barattolo in vetro con il coperchio simil legno, contiene 45 ml di prodotto e ha una scadenza di 6 mesi. Il costo di questa crema è di 15,00 € (adesso è scontata del 20% e costa 12 €) la puoi trovare sia in negozio che nello shop online.

crema viso Green Me di Kiko

Personalmente mi sto trovando molto bene con questa crema nonostante la stia utilizzando da poco tempo, ma ammetto che mi piace metterla spesso sia per la profumazione sia perché è veramente delicata sulla pelle, lascia la pelle morbida e fresca. E’ una vera e propria coccola per il viso. È una crema che mi sento di consigliarti.

 Ti lascio qui sotto il video con la mia recensione:

VIDEO: Recensione crema viso Green Me di Kiko

Se hai trovato interessante questo articolo condividilo con i tuoi amici.

Tornata presto a trovarmi!!!

                                                                                                  Marikuzza

Pubblicato in: fiori da portare sempre con te

Amare i fiori vuol dire amarsi

Benvenuto,

In questo terzo post voglio continuare a parlarti dei benefici delle piante sulla nostra pelle. Alcune delle piante di cui ti parlo oggi neanche io conoscevo le proprietà.

Le piante di oggi sono:

L’iris

Iris

Il nome deriva da Iris​ o​ Iride, la divina messaggera, figlia di​ Taumante e di Elettra, personificazione dell’arcobaleno che unisce il Cielo alla Terra. Era una fanciulla dai piedi veloci come il vento e con ali dipinte di tutti e sette i colori dell’arcobaleno; portava gli ordini celesti, in particolare quelli di Zeus e di Hera, agli altri dèi o agli uomini.

Proprietà cosmetiche del fiore: l’iris si trovano nell’acqua aromatica sia del fusto (rizomi) e dai fiori, può essere utilizzata da sola o come base per le creme. Il fusto o rizoma può resistere a lunghi periodi di siccità, in questo periodo immagazzina l’acqua e la ridona alla pianta.

L’iris aiuta cosi la pelle immagazzinare acqua, a trattenerla, soprattutto nelle pelli più secche e aride;​ favorisce i processi di autoregolazione cutanea.​ Facilita un​ equilibrato approvvigionamento di liquidi anche negli strati più profondi, stimolandone la risalita a quelli più esterni per una pelle più luminosa e levigata. Riporta delicata rugiada, morbida presenza, dona una pelle chiara e ammorbidita da un generale senso di​ rinascita e freschezza. Per questo Iris può regalare i suoi benefici a​ tutti i tipi di incarnato.

Il girasole

Girasole

Come di sicuro saprai l’olio di girasole è molto usato in cucina. È un buon alleato per la nostra pelle.

L’olio di Girasole è ricco acido linoleico e acido oleico, Omega 6 e Omega 3. Inoltre è ricchissimo di vitamina E. infatti, grazie alle sue​ proprietà antiossidanti, protegge i lipidi delle membrane cellulare dall’azione dei radicali liberi e rallenta il cosiddetto “foto-invecchiamento”

Come possiamo utilizzare l’olio di Girasole per la cura della nostra pelle?

L’olio di girasole, in virtù delle sue caratteristiche, è indicato per la pelle secca, screpolata e disidratata, ma in linea generale va bene per tutti i tipi di pelle. Inoltre è ideale per la cura dei capelli crespi e aridi. Come altri oli vegetali è molto versatile e può essere impiegato in vari modi, come ad esempio:
•​ Struccante viso e occhi:​ ne bastano poche gocce su un dischetto di ovatta inumidita per eliminare il trucco. Va benissimo soprattutto sugli occhi, poiché è in grado di sciogliere anche il make up più resistente.
​ Maschera idratante per il viso:​ in una ciotolina mettete 1 cucchiaio di miele liquido, qualche goccia di succo di limone e 1 cucchiaino di olio di girasole. Lasciate in posa per 15-20 minuti sul viso precedentemente deterso e sciacquate con acqua tiepida. Potete ripetere il trattamento 1 volta a settimana.
•​ Base idratante:​ diluite in una noce di gel di aloe vera qualche goccia di olio di girasole, amalgamate tra le mani e applicate sul viso pulito e asciutto. Prima di truccarvi attendete qualche minuto, in modo che la base si asciughi per bene.
•​ Maschera ristrutturante per i capelli:​ inumidite i capelli e distribuite 2 cucchiai di olio di girasole sulle lunghezze e le punte. Indossate una cuffietta trasparente e avvolgete con un asciugamano. Lasciate agire per 20 minuti e poi lavate con lo shampoo che usate abitualmente.

Accorgimenti
Ricordate di verificare, al momento dell’acquisto, che il metodo di estrazione sia quello della​ spremitura a freddo​ e che la coltivazione della pianta provenga da​ agricoltura biologica. In questo modo restano​ inalterate​ tutte l e​ proprietà naturali​ dell’olio.

Lavanda

Lavanda

La​ Lavanda​ o​ Lavandula angustifolia​ Miller​ è una pianta ampiamente diffusa in zone aride e sassose nell’area mediterranea. Per il suo ampio utilizzo in profumeria viene anche coltivata ed i campi di Lavanda nella zona mediterranea del sud della Francia. Il nome della pianta deriva dal latino “lavare”, in quanto​ gli antichi Romani utilizzavano la Lavanda nell’acqua del bagno.

La lavanda è impiegata nei cosmetici per il​ trattamento di pelli grasse o acneiche grazie all’olio essenziale che contiene l’acido ursolico Per il​ trattamento dell’acne​ è consigliato l’uso dell’idrolato di lavanda, che contiene una piccola quantità di olio essenziale derivante dalla distillazione; inoltre il suo impiego non va ad appesantire la pelle con sostanze di natura grassa e oleosa che potrebbero peggiorare l’eccessiva produzione di sebo cutaneo ​ esercitare un’azione istruttiva dei pori.

La lavanda ed in particolare l’olio essenziale è utilizzato anche per il​ trattamento della cellulite. I derivati attivi per questa problematica sono i fitoestrogeni, che hanno azione stimolante sulla circolazione e l’acido ursolico, con attività antinfiammatoria. L’azione stimolante sulla circolazione permette un miglior drenaggio dei tessuti; mentre l’azione antinfiammatoria permette di spegnere l’infiammazione tipica dei tessuti colpiti dalla cellulite.

La lavanda è utilizzata Per​ l’azione di rigenerante cutaneo e cicatrizzante​ attribuita all’acido ursolico, l’olio essenziale di lavanda è utilizzato nella formulazione dei cosmetici per alleviare il fastidio di lievi scottature solari; in questo caso è utilizzato per la sua​ azione lenitiva.
Per lo stesso motivo, i derivati della lavanda sono inseriti nei cosmetici​ dopobarba; dopo la rasatura della pelle può presentare piccoli tagli e in generale necessita di un’azione lenitiva per attenuare il rossore.

Se hai trovato interessante questo articolo condividilo con i tuoi amici.

Tornata presto a trovarmi!!!

                                                                                                  Marikuzza

Per scrivere questo articolo ho raccolto le informazioni dalle seguenti fonti:

Olio di girasole, le proprietà cosmetiche:https://www.fioriblu.it/benessere-bellezza/cura-del-corpo/olio-di-girasole-le-proprieta-cosmetiche.htm

IRIS: USI E Proprietà: https://www.remediaerbe.it/it/approfondisci/articolo/iris-usi-e-propriet%C3%A0/

Iris o Iride: http://mitologiagreca.blogspot.com/2007/06/iris-o-iride.html

Lavanda in cosmetica: https://www.cristalfarma.com/it/community/ricette-e-bellezza-al-naturale/lavanda-in-cosmetica.html

LAVANDA OFFICINALIS L.: COMPOSIZIONE, PROPRIETÀ E UTILIZZO: https://www.biooilitalia.it/lavanda-composizione-proprieta-e-utilizzo-per-il-benessere-della-pelle#gref

Pubblicato in: Consigli

Un INCI per tutti

Benvenuto,

Oggi voglio parlarti di come leggere gli ingredienti presenti nei cosmetici il cosiddetto INCI (International Nomenclature Cosmetic Ingredients). Questo acronimo viene utilizzato in tutto il mondo dal 1997.

Dove si trova l’INCI?

Prima d’iniziare è bene che tu sappia che la lista degli ingredienti deve essere riportata obbligatoriamente sul retro della confezione, NON acquistare i prodotti che riportano la lista.

Come è composta la lista? 

La lista non è composta in modo sparpagliato ma segue un ordine, gli ingredienti che sono scritti per primi sono presenti nel prodotto in quantità maggiore mentre gli ingredienti successivi sono presenti in quantità minore.

È importante conoscere il linguaggio in cui sono scritti gli ingredienti per capire la formula del prodotto ad esempio se sono scritti in latino significa che sono puri. Pensate all’olio vegetale

L’olio vegetale è un estratto che si ottiene dai vari semi ad esempio:

  1. Estratto di semi di canapa = Cannabis Sativa seed extract
  2. Olio di oliva = Olea Europea fruit oil
  3. Burro di karité = Butyrospermum Parkii butter
  4. Olio di ricino = Hydrogenated Castor oil
  5. Olio di mandorle dolci= Prunus Amygdalus Dulcis oil

Di recente ho scoperto che esistono delle app e siti che aiutano a comprendere se gli ingredienti fanno bene alla nostra pelle oppure a lungo andare la danneggiano. Ci sono varie app gratis sia per Apple che per Android:

  • Biotiful consente di scannerizzare direttamente il codice a barre del cosmetico valutandone l’INCI con un voto da 1 a 5.
  • Greenity, per conoscere le sostanze che ogni giorno si mettono sulla tua pelle anche grazie alla comunity, alla quale fare domande.
  • Cosmetici, con glossario aiuta anche a conoscere la durata di ogni prodotto
  • EcoBio Control, ha un database di sostanze molto ampioin cui sono presenti anche gli interferenti endocrini e gli allergizzanti e nasce dal sito biodizionario.it

Io ho scelto di usare Greenity, nelle foto vedrete alcuni esempi di come funziona l’app

Se notate nelle foto si possono vedere gli ingredienti scritti in colori diversi: rosso, giallo e verde. Se sono scritti in rosso sono sconsigliate e inaccettabili, invece se sono scritti in giallo sono sostanze dubbie mente se sono scritte in verde sono promosse. Le scritte in grigio vuol dire che non ci sono informazioni.

Quali sono gli ingredienti dannosi più comuni?

Devi sapere che i nomi delle sostanze chimiche sono scritti in inglese. Alcohol (quando è uno dei primi quattro ingredienti della lista), Ammonium Lauryl Sulfate, Diethanolamine (Dea), Dimethicone, Formaldehyde, Lanolin, Mineral Oil, Parabens (methylparaben, propylparaben, per esempo), Petroleum, Polyethelyne Glycol (anche chiamato PEG/polyethelyne, o polyoxyethelyne), Propylene Glycol, Sodium Chloride, S. Laureth Sulfate, S. Lauryl Sulfate (SlS), Synthetic Colors (spesso FD&C o D&C seguito da un colore e un numero), Synthetic Fragrance o Parfum, Triethanolamine (Tea).

Com’è la nomenclatura degli ingredienti sui prodotti?

Esistono molti ingredienti e molte sostanze chimiche, non è sempre facile capirli. È più facile capre quali evitare.

 Esistono le 5 tipologie di sostanze che è meglio evitare:

1) Parabeni: methylparaben, ethylparaben, propylparaben, isobutylparaben, butylparaben, e benzylparaben

Composti organici aromatici, utilizzati come conservanti per le loro proprietà battericide e fungicide. Penetrano nella pelle e nei tessuti e permangono all’interno del tessuto.

2) Siliconidimethicone, amodimethicone, cyclomethicone, cyclopentasiloxane

Composti a base di silicio. Hanno proprietà idrorepellenti, antistatiche e duttili. Generalmente, il nome termina con –thicone, -one, -ane, –siloxane o –silanol. Sono largamente utilizzate nei prodotti di make up.

3) PetrolatiMineral Oil, Paraffinum Liquidum, Petrolatum, Propylene glycol, Isopropyl, Vaselina, Cera microcristallina

Gelatine ottenute dal petrolio per raffinazione, utilizzate per l’effetto emolliente.

4) SLES e SLS: Sodium Laureth Sulfate

Tensioattivi che producono la schiuma, ma sono altamente inquinanti,

5) PEG: Polyethelyne Glycol o polyethelyne o polyoxyethelyne

Composti sintetici di derivazione petrolifera. Impiegati come emulsionanti per emulsionare acqua e sostanze grasse-oleose. Molto inquinanti.

Vi lascio qui sotto i siti Ecobio Control e dell’app Greenity:

EcoBio Control: bio dizionario

Greenity; greenity.it

Se hai trovato interessante questo articolo condividilo con i tuoi amici.                      Tornata presto a trovarmi!!!                                                                        

Per scrivere questo articolo ho raccolto le informazioni dalle seguenti fonti:

TUTTO GREEN : INCI: come leggere questo importante indicatore sui cosmetici

ABIBY MAGAZINE: COME SI LEGGE L’INCI DEI COSMETICI

Pubblicato in: cura della pelle

Come scegliere la crema viso adatta a noi

Benvenuto,

in questo post voglio parlarti di come scegliere la crema viso più adatta alla propria pelle, prima di iniziare a sceglie la crema è importante conoscere il proprio tipo di pelle.

Ci sono 4 tipologie di pelle:

Normale: L’ aspetto della pelle normale è disteso, compatto e liscio.

Grassa: L’aspetto della pelle grassa ha l’aspetto lucido, da follicoli dilatati e al tatto risulta unta. È la secrezione eccessiva delle ghiandole sebacee (seborrea) queste problematiche che sono spesso accompagniate dalle alterazioni dovute all’ispessimento dello strato cutaneo.

Secca: l’aspetto della pelle secca è caratterizzata da disidrazione o dalla scarsa produzione di sebo possono esserci anche entrambi.

Mista: La pelle mista ha alcune zone dove la pelle è grassa e alcune zone dove la pelle è secca.

Ci sono persone che hanno la pelle sensibile oppure la pelle acneica. Una volta individuato la tua tipologia di pelle sei pronto per scegliere la crema viso più adatta a te. Ogni tipologia di pelle grassa, secca, sensibile, matura ha infatti peculiarità ed esigenze diverse

Vediamo quali sono le caratteristiche che la crema viso dovrebbe avere per ogni tipologia di pelle:

  • PELLE SECCA: via libera a crema idratanti e ultra-idratanti, dalla texture molto ricca, contenenti glicerina, burro di karité e oli naturali;
  • PELLE MISTA/GRASSA: meglio preferire prodotti astringenti e opacizzanti, idratanti ma dalla texture leggera, preferibilmente contenti pompelmo, lavanda, salvia, tea tree oil per regolarizzare la produzione di sebo; 
  • PELLE SENSIBILE: è consigliabile utilizzare creme idratanti ma delicate, dalla composizione il più naturale possibile, ad esempio a base di camomilla, calendula, Aloe Vera, fiordaliso, ippocastano e Ginkgo Biloba;
  • PELLE MATURA: per combattere rughe, rilassamento cutaneo e macchie è meglio puntare su creme arricchite con acido ialuronico, ma anche acidi della frutta, estratto di tè verde, coenzima Q10 allo stesso tempo preferendo creme contenenti filtri solari per proteggere dal sole.
crema viso rougj

Se hai trovato interessante questo articolo condividilo con i tuoi amici.                     Tornata presto a trovarmi!!!     

Per scrivere questo articolo ho raccolto le informazioni dalle seguenti fonti:

FARMA FARMA: I tipi di pelle

FARMACIA BREMBATE: COME SCEGLIERE LA CREMA VISO ADATTA IN BASE AL PROPRIO TIPO DI PELLE